Pranza ad Origgio ma era agli arresti domiciliari

Domenica pomeriggio 13 Dicembre i carabinieri della Tenenza di Bollate hanno tratto in arresto in flagranza di reato per evasione un soggetto serbo classe 89, residente a Baranzate(MI) ed in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari quale destinatario di un mandato di arresto internazionale emesso dalla Svizzera per reati di truffa rissa e riciclaggio.

L’uomo nel primo pomeriggio, incurante della misura a cui è sottoposto, si reca presso un agriturismo di Origgio (VA) per consumare il pranzo unitamente ad altre persone.

Viene riconosciuto da un militare della Tenenza, libero dal servizio, il quale comunica ai colleghi in servizio la presenza dell’uomo.

I militari sopraggiunti presso l’agriturismo poco dopo fermano l’uomo che non aveva nessuna autorizzazione, arrestato in flagranza e ricondotto presso la propria abitazione nuovamente agli arresti domiciliari; nella mattinata odierna, lunedì 14 Dicembre, è stato celebrato il rito direttissimo con il quale è stato convalidato l’arresto. Permane agli arresti domiciliari.

Condividi:

Related posts