Marchirolo, saletta per no green. Chiusi due ristoranti cinesi

Venerdì sera 26 Novembre, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Luino e della Stazione di Marchirolo hanno proceduto al controllo di alcuni esercizi pubblici per verificare il rispetto della normativa vigente in tema di contenimento del Covid-19 e, soprattutto, il possesso della certificazione verde per chi va al ristorante.

In particolare, con la presenza dei militari del Nucleo Ispettorato del Lavoro e degli ispettori della direzione provinciale, i Carabinieri hanno sottoposto a verifica due ristoranti orientali di Marchirolo rilevando una serie di importanti violazioni. In entrambi i casi, venivano fatti accedere dei clienti sprovvisti di certificazione verde scoprendo che era stata allestita una parte dell’esercizio pubblico riservata proprio per loro.

Persino uno dei titolari è risultato sprovvisto del green pass mentre 16 sono stati gli avventori che sono stati contravvenzionati perché privi della certificazione verde.

Sono state inoltre riscontrate altre gravi violazioni, tra cui la presenza di 5 lavoratori in nero, uno di loro addirittura clandestino sul territorio nazionale.

In totale sono state elevate sanzioni amministrative per oltre 100 mila euro e disposta la chiusura dei ristoranti applicando la sospensione temporanea dell’attività per i prossimi 5 giorni.

Proseguono invece gli accertamenti per verificare se, tra le persone controllate, vi siano irregolari posizioni in tema di percezione del reddito di cittadinanza.

Condividi:

Related posts