Malpensa, soldi nascosti tra i bagagli. Scatta maxi sequestro

I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli e i militari della Guardia di Finanza del Gruppo Malpensa, nel corso dell’attività di monitoraggio sulla circolazione transfrontaliera dei capitali, hanno fermato un passeggero di nazionalità nigeriana in partenza per Lagos (Nigeria) via Doha (Qatar) rinvenendo nei bagagli a seguito denaro contante non dichiarato per circa 139.000 euro.

Nel corso dei consueti controlli valutari, alle specifiche domande poste dagli operanti, il passeggero dichiarava di avere con sé la somma in contanti di circa 4.000 euro, senza specificare nient’altro; tuttavia, nel corso del successivo controllo dei bagagli da stiva, venivano rinvenute alcune mazzette di banconote, occultate all’interno di pacchi di farina perfettamente sigillati, dell’importo complessivo di 139.000 euro, in violazione dell’obbligo di dichiarazione delle somme pari o superiori a 10.000 euro a persona.

Nonostante la particolare tecnica di occultamento del denaro, già adottata in altri scali aeroportuali, i funzionari ADM e i militari della Guardia di Finanza non sono stati tratti in inganno, procedendo quindi alla contestazione dell’illecito e al sequestro amministrativo di 64.660 euro pari al 50% dell’eccedenza superiore a 10.000 euro, limite consentito.

Condividi:

Related posts