Licenza premio del Tribunale Sorveglianza Varese, sondriese esce per comprare le sigarette

I Carabinieri della Stazione di Sondrio hanno eseguito una misura di sostituzione degli arresti domiciliari con la custodia cautelare in carcere a carico di 35enne, emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Varese.

Il 35enne sondriese,  presso la casa circondariale di Sondrio, aveva ottenuto dal Tribunale di Sorveglianza di Varese un permesso premio per trascorrere le festiva natalizie a casa, potendo permanere agli arresti domiciliari da prima di Natale fino a dopo il Capodanno.

In tutta la provincia sono stati ininterrotti i controlli dei Carabinieri durante le festività. In uno dei controlli effettuati la sera di Natale l’uomo, violando le prescrizioni imposte dalla misura alternativa, non si è fatto trovare all’interno dell’abitazione ed è stato denunciato per il reato di evasione; contestualmente è partita dal Comando di largo Sertoli la segnalazione al Tribunale di Sorveglianza che aveva autorizzato il permesso premio.

L’acquisto di sigarette è stata la scusa del sondriese, che si trovava  in un giorno di “zona rossa”, certamente non giustificativa per un uomo sottoposto agli arresti domiciliari. Sulla scorta della nota dei Carabinieri, l’Autorità Giudiziaria ha subito emesso un provvedimento di revoca del beneficio con il ripristino della misura cautela in carcere. L’uomo dell’hinterland sondriese è stato quindi arrestato e tradotto presso la casa circondariale del capoluogo.

Condividi:

Related posts