La caserma dei Carabinieri di Busto Arsizio apre le porte alle scolaresche

Nell’ambito delle iniziative promosse dall’Arma dei Carabinieri e finalizzate a promuovere la cultura della legalità sono state aperte le porte della Caserma della Compagnia Carabinieri di Busto Arsizio alle classi della Scuola Secondaria di Primo Grado “Edmondo De Amicis” della città. Il percorso della “cultura alla legalità”, già avviato negli anni tra i banchi di scuola e frutto di un’importante collaborazione tra Arma dei Carabinieri ed Istituti Scolastici, è stato valorizzato con la possibilità, data agli studenti, di toccare con mano la realtà quotidiana dell’Arma dei Carabinieri.

Gli alunni, accompagnati dai propri insegnanti e dal Dirigente Scolastico, sono stati accolti dal Comandante di Compagnia e dal Comandante di Stazione che, dopo una breve introduzione su quali sono i compiti attribuiti all’Arma dei Carabinieri, li hanno guidati tra i vari uffici e reparti della sede, quali la Stazione Carabinieri, dove hanno appreso quali possano essere i momenti e i motivi di incontro del cittadino con i carabinieri e la centrale operativa, dove è stata evidenziata l’importanza dell’interazione dei cittadini con le forze dell’ordine quando si verifica un evento o un reato.

La visita è proseguita nel piazzale all’interno della Caserma, dove i giovani studenti hanno avuto l’opportunità di interagire con altri Reparti dell’Arma i Carabinieri incontrando personale dell’Aliquota Radiomobile, dei Carabinieri Forestali del Comando Gruppo Forestale di Varese nonché del Nucleo Elicotteri di Bergamo – Orio al Serio dei Carabinieri e del Nucleo Cinofili di Casatenovo (LC), trovando le risposte a numerose domande e curiosità.

Nello specifico, con i militari dell’aliquota Radiomobile, deputati prioritariamente all’attività di pronto intervento, hanno avuto modo di vedere da vicino la “Gazzella” dei Carabinieri e le moto quotidianamente impegnate nel controllo del territorio, con i militari della Sezione Operativa che hanno illustrato anche l’importanza delle attività di sopralluogo anche in relazione alle attività svolte dal Reparto Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri, con i Carabinieri Forestali che hanno illustrato i compiti in materia di tutela dell’ambiente, del territorio e delle acque e le leggi sul commercio internazionali delle specie protette.

Il Comandante del II Nucleo Elicotteri di Bergamo – Orio al Serio ha illustrato i compiti e l’attività che consiste anche in missioni di perlustrazione, supporto e soccorso sanitario ed è finalizzata a sostenere in modo pianificato o su allarme le esigenze dei Reparti territoriali e Speciali dell’Arma.

Infine, l’attenzione dei ragazzi è stata volta anche alla dimostrazione effettuata dai cani dei nuclei cinofili che, con i militari conduttori, hanno simulato le attività che vengono svolte nel corso di attività di polizia, di ordine pubblico e nell’ambito di attività di ricerca di sostanze stupefacente.

La sinergia tra l’Arma dei Carabinieri e le scuole continuerà con altri incontri volti ad infondere, sempre in modo più consapevole, i principi, i valori e le regole che sono alla base della legalità anche affrontando tematiche attuali come il bullismo e il cyber-bullismo che evidenziano, di conseguenza, l’importanza del sostegno e dell’aiuto ai compagni in difficoltà e dell’uso corretto della rete.

Condividi:

Related posts