Grazie Esercito, vanto degli Italiani veri

La blogger, scrittrice, critica letteraria, drammaturga Michela Murgia, nel corso della trasmissione di La7 andata in onda martedì 6 Aprile, ha testualmente detto: «A me spaventa avere un Commissario che gira con la divisa». Il Commissario ovviamente era il Generale Francesco Paolo Figliuolo che ha assunto dal Governo l’incarico di coordinare la campagna vaccinale sul territorio nazionale.

Per chiarire ancora meglio il suo pensiero Murgia ha poi proseguito: «ho mai subito il fascino della divisa. Gli unici uomini che ho visto in divisa davanti alle telecamere sono i dittatori, quando vedo un uomo in divisa un po’ mi spavento sempre».

La blogger, scrittrice, critica letteraria e drammaturga deve avere scarsissime nozioni di Storia per non ricordare il sacrificio (con milioni di morti) di milioni di italiani che in divisa hanno reso possibile la costruzione dello Stato italiano nel quale ella stessa vive.

Lo ricorda con garbo anche l’Associazione Nazionale Sottufficiali d’Italia la quale a firma del suo Presidente Gaetano Ruocco sottolinea che: «Vogliamo ricordare alla signora Michela Murgia che l’Italia è un paese democratico e non c’è un regime dittatoriale – dichiara Gaetano Ruocco, presidente nazionale dell’ANSI – e in democrazia le Forze Armate sono al servizio esclusivo della Nazione. La divisa indossata dal Generale Figliuolo è simbolo dell’Onore militare e della Fedeltà alla Patria. Il nostro sodalizio, che raccoglie i Sottufficiali Italiani in servizio e in quiescenza, ricorda che tanti colleghi sono caduti in guerra e in pace, nell’adempimento del proprio dovere, indossando proprio la divisa che tanto “spaventa” la signora Murgia. Il Generale Figliuolo sta compiendo un importante servizio – conclude Ruocco – coordinando efficacemente gli interventi per sconfiggere un nemico invisibile e tremendamente letale come è il Covid 19. Al personale militare e delle forze di polizia, duramente impegnato ad applicare le misure di contenimento alla diffusione della pandemia, in particolare ai colleghi Sottufficiali, vanno il plauso e la solidarietà dell’ANSI.»

Gaetano Ruocco – Presidente Associazione Nazionale Sottufficiali d’Italia – (credit Ansi)

Condividi:

Related posts