Gorla Minore lo sport a sostegno dei diritti umani e diginità femminile

“Un diritto per tutte, Afghanistan, donne e sport”. Ovvero, il valore dello sport nella promozione dei diritti umani e nella salvaguardia della dignità femminile.

Se ne parlerà sabato 27 novembre in una serata in programma all’auditorium “Peppo Ferri” di Gorla Minore alle 20.45. L’appuntamento, spiega il comune in una nota, avrà lo scopo di spiegare alla cittadinanza con l’ausilio di diapositive, immagini e video la vicenda afgana e tutto il dramma che la caratterizza.

A raccontarla sarà l’associazione Road to equality con la partecipazione della campionessa mondiale e nazionale di ciclismo su strada Alessandra Cappellotto.  

L’amministrazione comunale ha deciso di concedere all’iniziativa il proprio patrocinio perché, spiega, ” da sempre sensibile al tema della parità dei diritti e della lotta alle discriminazioni di genere e desiderosa di sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della violenza contro le donne sottolineando che essa costituisce una violazione dei diritti umani”.    

E quale valore meglio di quello che incarna lo sport può diffondere la consapevolezza della centralità della dignità umana da rispettare e promuovere sempre?

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts