Gallarate denunciati due rumeni per tentato furto aggravato in supermercato

Nel primo pomeriggio del 17 ottobre u.s., la Polizia di Stato di Gallarate è intervenuta presso l’“Esselunga” di via Pegoraro, ove personale della vigilanza aveva colto due soggetti nel tentativo di asportare indebitamente della merce.

Gli agenti hanno appreso che poco prima, dalla sua postazione d’osservazione posta al piano rialzato, uno dei due responsabili alla sicurezza in servizio presso l’esercizio commerciale aveva notato i giovani che con fare sospetto inserivano delle bottiglie di superalcolici ed altra merce in alcune buste della spesa, per poi dirigersi al varco riservato esclusivamente all’ingresso della clientela ed attraversarlo in senso contrario, omettendo così di pagare quanto contenuto nelle buste.

L’incaricato alla vigilanza è riuscito per tempo ad allertare telefonicamente il suo collega, che posizionandosi nei pressi della porta di uscita della struttura, all’esterno delle barriere antitaccheggio, è riuscito a fermare i due individui.
Entrambi i soggetti, un ventunenne ed un ventiduenne di nazionalità rumena, sono stati trovati in possesso di merce non pagata per un valore complessivo di circa 350 euro.

Tutto il materiale è stato riconsegnato all’esercizio commerciale in quanto ancora idoneo alla vendita, mentre sul posto i poliziotti hanno proceduto a perquisire i fermati alla ricerca di eventuale altro materiale di provenienza furtiva, con esito negativo.

I due giovani, dopo essere stati invitati presso il Commissariato per essere sottoposti ai rilievi foto-dattiloscopici, al termine degli atti di rito, sono stati indagati in stato di libertà per il reato di tentato furto aggravato in concorso.

Condividi:

Related posts