Falso allarme bomba al valico di Gaggiolo

Oggi, venerdì 5 Febbraio, alle ore 16.00 circa, il valico italo/svizzero stradale e commerciale di Gaggiolo, è stato temporaneamente chiuso al traffico a seguito di un sospetto allarme bomba su un veicolo.

Il proprietario dell’automezzo, un cittadino italiano di circa 40 anni, residente a Malnate (VA) con precedenti penali, diretto in Svizzera, giunto in Dogana a velocità sostenuta, nel momento in cui gli veniva intimato l’alt da parte del finanziere in sevizio di vigilanza doganale, si dava alla fuga urlando di avere una bomba a bordo e far esplodere tutto.

Prontamente bloccato dai militari del Corpo ivi presenti veniva immediatamente identificato in caserma e accompagnato da un’autoambulanza presso l’Ospedale di Circolo di Varese.

Intervenuti gli artificieri della Polizia di Stato di Malpensa, non rilevavano la presenza di alcun esplosivo a bordo.

Nel corso della perquisizione domiciliare presso l’abitazione del responsabile, i finanzieri della Compagnia di Gaggiolo sequestravano 1 chilogrammo circa di marijuana, 55 grammi di hashish e 70 grammi di cocaina.

Il responsabile veniva deferito all’Autorità Giudiziaria di Varese. Alle ore 18:30 il valico veniva riaperto alla circolazione.

Condividi:

Related posts