Chiuso dai Carabinieri il bar dello spaccio a Fagnano Olona

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno notificato il provvedimento di sospensione della licenza per 60 giorni ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S. come disposto dall’Autorità di Pubblica di sicurezza nei confronti di un esercizio pubblico di Fagnano olona.

Il provvedimento è stato emesso dal Questore di Varese a seguito della proposta avanzata dal Nucleo Operativo e Radiomobile dopo quanto emerso dalle indagini dei Carabinieri che lo scorso 3 maggio hanno portato all’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di una donna di 48 anni indagata per lo spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina ad alcuni avventori del bar da lei gestito.

La dinamica emersa era sempre la stessa: i clienti, dopo aver preso accordi telefonici, si recavano all’interno del bar gestito dall’indagata e, a seconda delle indicazioni che la donna di volta in volta forniva, si avvicinavano al bancone o all’interno della cucina, ove la stessa consegnava loro una dose di cocaina di circa mezzo grammo, dietro pagamento di 40 euro.

Il bar era divenuto anche luogo di abituale ritrovo e punto di riferimento per persone pregiudicate e comunque per soggetti pericolosi, a tal punto da costituire un concreto pericolo per l’ordine, la tranquillità e la sicurezza pubblica.

Condividi:

Related posts