Castellanza sgravi fiscali per i servizi scolastici

 Il loro ammontare varia in base al reddito denunciato sull’Isee:  85, 60 o 30 per cento.  L’amministrazione comunale  di Castellanza ha deciso di venire incontro alla fascia di popolazione bisognosa di sostegno economico sul piano dell’accesso ai servizi scolastici nel periodo di emergenza Covid fissando una serie di sgravi.

La quantificazione di queste agevolazioni avverrà in base a quanto disposto dal Regolamento in materia di servizi socio-sanitari e assistenziali  riguardante i comuni della Valle Olona.  Il comune sosterrà le spese per quanto concerne gli importi delle rette per  asili nido, scuole d’infanzia e sezioni primavera convenzionate, mensa scolastica e doposcuola. La somma complessiva degli sgravi sarà di 197.282 Euro.

“Si tratta – spiega la consigliera delegata all’istruzione Rosangela Olgiati – di un impegno economico significativo e messo in campo per andare incontro alle esigenze delle famiglie e per garantire a tutti i bambini di vivere esperienze di socializzazione ed educazione che costituiscono un momento significativo per la loro formazione e crescita”. Un vero e proprio investimento sulle famiglie e, soprattutto, sui piccoli per contribuire al loro processo di crescita armoniosa.

“E’ l’ulteriore riprova- aggiunge il primo cittadino Mirella Cerini in una nota- del fatto che l’attenzione ai più piccoli e alle loro famiglie è un pilastro importante delle scelte politico – amministrative effettuate in questi anni dall’amministrazione che rappresento. Garantire l’accesso ai servizi anche alle popolazioni più fragili significa rendere concreti i valori di eguaglianza e solidarietà presenti nella nostra Costituzione”.

Un provvedimento che si muove quindi nella direzione della promozione dell’equità sociale e dell’accesso paritetico ai servizi di primaria necessità sul fronte scolastico. 

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts