Castellanza luci di Natale per dimenticare il virus di Wuhan

 Il momento è certamente critico ma Natale è sempre Natale. E un 25 dicembre senza luci non sarebbe la stessa cosa.

Per questo l’amministrazione comunale di Castellanza, d’intesa con i commercianti, ha deciso di dotare il territorio comunale di una capillare illuminazione per le festività.

Illuminazione che punta a vestire di speranza la città perchè il virus di Wuhan si appresti a diventare sempre più solo un brutto ricordo. L’iniziativa intende anche esprimere la vicinanza alle attività commerciali sulla cui economia la pandemia si è abbattuta con effetti talora devastanti.

Per il Natale 2020 preceduto da un periodo di chiusura delle attività commerciali a causa della pandemia da Covid-19- spiega il sindaco Mirella Cerini – vogliamo dare un piccolo ristoro ai nostri commercianti a dimostrazione della vicinanza dell’amministrazione comunale al commercio cittadino  sia per chi è aperto e tiene duro con fatica e determinazione, sia per chi in questo momento ha le serrande abbassate a seguito delle attuali normative, affinchè possano riprendere a essere un’attrattiva per gli acquisti natalizi, sperando fortemente che le norme lo consentano”. 

Per dare una mano tangibile al Comitato commercianti per l’allestimento delle luminarie la giunta di palazzo Brambilla ha messo in campo una somma di 6.500 Euro.

Alla fine, in corrispondenza degli esercizi commerciali delle vie e piazze principali del paese, potranno così scintillare ben settanta luminarie. Sarà così tutto un fiorire di luci tra piazza Castegnate, vie Roma, Giusti, Borsano, Lombardia, corso Matteotti, vie Veneto, don Minzoni, Sant’Anni, Rimembranze, Marconi, Locatelli , Italia e Venezia. 

Peraltro sul potenziamento dell’illuminazione in questo periodo in città la giunta Cerini ha voluto insistere molto e le parole del consigliere delegato Lisa Letruria lo confermano: “quest’anno – dice- sono stati installati circa il 40 per cento in più di punti luce degli altri anni, tante stelle si illumineranno lungo la maggior parte delle principali strade cittadine  , un grande ringraziamento va al Comitato commercianti che ha collaborato attivamente come ogni anni, un segnale di speranza per la città e un augurio per rivedere presto tutti i negozi aperti,  illuminati e in piena attività”.

L’8 Dicembre, nondimeno, in omaggio al commercio sarà acceso l’abete di Natale; in forma ridotta ma non meno pronto a diffondere fasci di luce di speranza a ogni abitante.

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts