Carabinieri Varese intensificati controlli nei centri commerciale e sulle strade

Nell’ultimo fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Varese hanno intensificato i controlli sulle principali zone della città di Varese, Casciago e Malnate (VA) con un servizio straordinario di controllo coordinato del territorio, con l’obiettivo di verificare il rispetto delle misure urgenti in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da covid-19, al fine di esercitare una concreta azione di prevenzione e repressione, dei reati contro il patrimonio e garantire una maggiore sicurezza reale e percepita dai cittadini, con particolare attenzione alle zone sensibili del capoluogo e dei comuni limitrofi.

Sono stati infatti effettuati numerosi controlli nelle zone centrali e periferiche del capoluogo varesino, con l’obiettivo di porre sotto la lente di ingrandimento le arterie stradali di maggior traffico veicolare ed i luoghi di maggiore afflusso di persone (Centri commerciali, parcheggi, piazze principali), quali Piazza Monte Grappa, Piazza Repubblica, i Piazzali Trieste
e Trento e vie limitrofe, dove i Militari dell’Arma hanno proceduto a numerosi controlli di polizia, mediante l’identificazione di circa 100 persone, al controllo di circa 70 veicoli in circolazione, 6 esercizi pubblici per la somministrazione di alimenti e bevande e all’elevazione di 4 sanzioni amministrative per infrazioni al Codice della Strada.

Nel corso dei controlli, sono state sanzionate amministrativamente 7 persone mentre si trovavano a piedi o in macchina sulla pubblica via nei rispettivi centri delle città dell’hinterland varesino, in violazione delle misure urgenti in materia di prevenzione dell’emergenza epidemiologica che sta interessando tutto il territorio nazionale.

In tale contesto, sono stati segnalati alla locale Prefettura – U.T.G. di Varese due giovani ventenni cittadini extracomunitari, in quanto sottoposti a perquisizione personale, sono stati sorpresi rispettivamente in possesso di sostanze stupefacenti del tipo “marijuana” ed “eroina”, detenuta per uso personale.

Infine è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Varese un 20enne cittadino marocchino, irregolare sul territorio nazionale, poiché ritenuto responsabile del reato di violazione degli obblighi di soggiorno. In particolare i Militari dell’Arma hanno proceduto al controllo del giovane, mentre si trovava a piedi nella zona boschiva limitrofa a Via Ca’ bassa, appurando che lo stesso risultava soggiornare sul territorio nazionale senza permesso di soggiorno.

I controlli straordinari del territorio continueranno in tutto l’arco delle festività natalizie e di fine anno con una costante presenza dell’Arma sul territorio.

Condividi:

Related posts