Busto Arsizio rompono vetrina di una gelateria. Arrestati dalla Polizia di Stato

La Polizia di Stato di Busto Arsizio ha arrestato questa notte, venerdì 19 Agosto, i tre autori che hanno causato danni alla vetrina di una gelateria del centro cittadino.

Erano da poco passate le tre di notte quando alcuni cittadini residenti in via Genova a Busto Arsizio hanno chiamato il NUE 1 1 2
segnalando di essere stati svegliati da forti rumori provenienti da una gelateria, seguiti dalla fuga a piedi di alcuni giovani.

La Volante del Commissariato di Busto Arsizio ha raggiunto rapidamente il negozio verificando che effettivamente qualcuno aveva infranto la vetrina con un tombino per poi forzare e svuotare la cassa e alcuni contenitori destinati alla raccolta di offerte
benefiche.

Con la sommaria descrizione dei fuggitivi, condivisa con un appartenente alla Polizia Locale cittadina che in quel momento, libero
dal servizio, transitava nella via e che ha poi attivamente collaborato con i colleghi della Polizia di Stato, la Volante ha
effettuato delle ricerche nella zona e, a poca distanza, ha individuato tre giovani corrispondenti alla descrizione fornita dai
testimoni.

Questi, dopo un tentativo di fuga, sono stati bloccati e trovati con denaro e un computer portatile, il bottino del furto.

I tre, privi di documenti, hanno riferito di essere di nazionalità marocchina e libica e due di loro hanno dichiarato di essere
minorenni; circostanza questa confutata dalle radiografie eseguite in ospedale, che ne hanno certificato un età superiore ai 18 anni.

Per i tre è scattato l’arresto in flagranza per furto aggravato e, per i due sedicenti minorenni, anche per le false dichiarazioni
sulla propria identità; i tre sono stati quindi condotti in carcere.

Condividi:

Related posts