Busto Arsizio indagato tunisino per furto e danneggiamento

Poco dopo le 23 di ieri, lunedì 7 Febbraio, una pattuglia della Polizia di Stato di Busto Arsizio è intervenuta alla ricerca di un uomo che poco prima era stato visto rovesciare in strada il contenuto di diversi bidoni della spazzatura davanti alle abitazioni di via Magenta.

Ripercorrendo la via Magenta e le vicine strade invase dall’immondizia, gli operatori si sono accorti che l’uomo non si era accontentato di rovesciare i bidoni, sfogando la sua furia anche su tre autovetture parcheggiate in via Pirandello davanti alle vetrine di un Concessionario, due Fiat Bravo e una Peugeot 208, infrangendone i cristalli prima di dileguarsi nelle vie cittadine.

Non è passata neanche mezz’ora e alla centrale operativa del Commissariato è arrivata la segnalazione di un uomo che, incurante dei passanti, era intento ad infrangere i vetri di un distributore automatico in via Bramante.

Gli agenti, prontamente giunti sul posto, hanno trovato un giovane di 24 anni vestito di nero con un cappellino arancione, corrispondente alla descrizione dell’uomo visto poco prima rovesciare i bidoni della spazzatura, tranquillamente intento a bere una lattina di aranciata in piedi davanti alle macchinette danneggiate.

Alle richieste dei poliziotti, il giovane ha candidamente risposto di aver infranto il vetro del distributore con un sasso che poi aveva appoggiato sopra la macchinetta stessa.

A giustificazione del suo comportamento il ventiquattrenne ha riferito di essere alla ricerca di droga perché in crisi di astinenza, stato che lo aveva portato a sfogare la sua violenza prima sulle auto parcheggiate in via Pirandello e poi, dopo aver percorso via Magenta fino a giungere in via Bramante, a rompere i vetri del distributore per impossessarsi della lattina di aranciata e di quattro differenti confezioni di infiorescenze di cannabis sativa in libera vendita, trovate infatti nelle sue tasche.

Accompagnato negli uffici del Commissariato, il giovane tunisino è stato identificato e denunciato alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio per furto e danneggiamento delle autovetture e delle macchinette distributrici automatiche.

Condividi:

Related posts