Busto Arsizio fermata auto dalla Polizia Locale usata per furti

Sta dando buoni risultati sul fronte della sicurezza il sistema di videosorveglianza installato agli ingressi della città dalla Polizia locale. Recentemente ammodernati e potenziati grazie ad un cofinanziamento da parte di Regione Lombardia, i varchi elettronici registrano infatti il passaggio di auto segnalate per varie problematiche che è poi possibile rintracciare entro pochi minuti sul territorio comunale per le verifiche del caso.

Solo pochi giorni fa, come evidenziano l’assessore alla Sicurezza e alla Mobilità sostenibile Salvatore Loschiavo e il comandante Claudio Vegetti, sulla base di una segnalazione del sistema LinceTraffic di videosorveglianza comunale, una pattuglia del Nucleo Investigativo Criminalità Comune ha intercettato e fermato in via XI Settembre un veicolo iscritto nella lista delle auto in uso a ladri o rubate.

Poichè a carico del conducente, di nazionalità straniera, risultavano reati contro il patrimonio (ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli), elementi accertati grazie all’ausilio di una Squadra Volante della Polizia di Stato, la pattuglia ha perquisito il veicolo e trovato strumenti utilizzati per aprire o scassinare serrature (cacciaviti di differenti lunghezze; un pezzo di metallo sottile simile a un grimaldello; una chiave inglese; due parti di crick), subito sequestrati.

L’indagato è stato poi accompagnato presso il Comando ed in seguito presso il Commissariato di PS di Gallarate per i rilievi fotodattiloscopici, nonché per gli ulteriori accertamenti sull’identità personale e per la redazione degli atti di rito.

Si è poi proceduto nei confronti dell’indagato per la violazione dell’articolo 707 c.p..(possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli) e per alcune irregolarità amministrative ai sensi del Codice della strada.

Condividi:

Related posts