A Tradate la storia corre sotto il manto stradale

Un piccolo mistero pervade la città di Tradate, nel corso di lavori per il rifacimento del manto stradale, nella via centrale della località tradatese,  sono state trovate le tracce di un muro sotto il pavimento stradale lungo il corso Bernacchi.

A Tradate i lavori interessano un tratto di   corso Bernacchi, la via centrale della città,  precisamente nel tratto dall’intersezione con la via XXV Aprile fino a via Cavour, coinciderebbe con il tratto dove esisteva l’edificio di un grande albergo fino ai primi decenni del 900.

Tra le ipotesi, raccolte   dai ‘vecchi’ tradatesi ci sono quella di un tunnel ipotizzano che partisse dal castello storico di Tradate (dove ora ha sede l’Istituto Barbara Melzi) fino alla periferia della città o addirittura oltre, realizzato per motivi di sicurezza e di difesa; altra ipotesi è legata alle cantine sottostanti ai bar presenti sui lati dell’incrocio fra corso Bernacchi e via Santo Stefano uno dei quali si trovava all’angolo di Villa Truffini a pochi metri dal ritrovamento delle  volta muraria.

Ipotesi che dovranno essere verificate da un lavoro archeologico da parte degli esperti che potrebbero bloccare per qualche tempo i lavori svolti dall’amministrazione comunale per il rifacimento dell’impianto fognario vecchio di parecchi decenni.

La volta muraria è stata reperita durante i lavori sulla parete idrica. Martedì sera 20 Luglio, hanno postato i cartelli per l’intervento sulle tubature gas dall’incrocio di via Mameli fino alla via che conduce alla stazione, quindi l’interessamento è rivolto solo alla rete del gas e non alla parte idrica che si trova nel tratto di corso Bernacchi che parte dall’incrocio con via Cavour dove è stata trovata la volta muraria.

Franco Negri ©

Condividi:

Related posts