A Gorla Maggiore un pensiero per il Natale

Ciascuno può avere il suo “Pensiero di Natale”. Può essere una strenna,  una carezza, un aiuto concreto. Qualunque cosa sia, il comune di Gorla Maggiore e l’associazione Pane di San Martino invitano i cittadini a estrarla dal loro cuore e a farne dono.

“Si tratta – spiegano comune e associazione in una nota – di un progetto di solidarietà da dedicare in particolar modo al prossimo, alla comunità in cui viviamo”.

Un’iniziativa che rappresenta qualcosa di più di un munus diventando “un messaggio, un gesto, un segno di vicinanza per condividere serenità, speranza con le famiglie, con le persone più fragili colpite dalla nuova emergenza sociale ed economica causata dalla pandemia”.

Comune e associazione invitano a mettere in un sacchetto da decorare e sigillare o in una scatola “un simbolo del Natale , statuina del presepe, una decorazione dell’Albero di Natale o della casa, il passatempo, libri, giornali e riviste usati ma in buono stato, la cosa golosa, cibo non deperibile e nuovo un prodotto di bellezza per adulti e bambini e un biglietto di auguri o un disegno sul Natale”.

Una scatola o un sacchetto, insomma, aprendo i quali si potrà spalancare una nuova finestra sulla speranza di un ritorno alla normalità. I pacchi dono potranno essere consegnati o venerdì 11 Dicembre alla sede Caritas all’Agorà dalle 15.30 alle 17 o venerdì 18 alla stessa ora alla sede del “Pane di San Martino” di via Garibaldi.

Chi volesse scegliere una data differente dovrà inoltrare una email alla casella di posta elettronica pensierodinatale@gmail.com.

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts