A Castellanza un consigliere comunale da Guiness

Lunedì 30 Novembre alle 21 tornerà a riunirsi nella sua consueta sede di piazza visconte Leonardo Cerini. La notizia riguardante il prossimo consiglio comunale di Castellanza sta però altrove.

Ovvero in un ordine del giorno che, se non strizza l’occhio al “Guinness dei primati”, ci va davvero molto vicino. I punti che vi figurano sono infatti ben 170. Ma vi è anche una notizia nella notizia che in fondo, a chi conosce in profondità il mondo politico cittadino, tanto notizia non è.

Oltre cento di questi punti portano infatti la firma della lista “Sognare Insieme Castellanza-Palazzo sindaco”, ovvero del vulcanico consigliere comunale di opposizione Michele Palazzo che nell’aula civica ci siede da parecchie consigliature. Ricordarli tutti appartiene al novero dell’impossibile.

Dopo i primi sei punti di carattere istituzionale, infatti, dal settimo Palazzo finirà per schiacciare l’acceleratore sulle questioni più disparate: aprirà infatti con la necessità esistente a suo avviso di riscrivere la targa della piazza intitolata al visconte Leonardo Cerini, continuerà, tra gli altri argomenti, con la richiesta di riconoscimento della cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, di organizzazione di convegni e borse di studio per ricordare l’ex sindaco (e primo della città a cui è peraltro intitolata anche la casa di riposo) Giulio Moroni, di promuovere momenti di discussione sulla viabilità.

Altri temi da lui messi in campo saranno organizzazione di corsi su lingua e cultura italiana, raccolta differenziata, riduzione drastica della possibilità di creare centri commerciali sul territorio, istituzione di una commissione tecnica per valutare la realizzazione di una rotatoria al Buon Gesù, superamento della discontinuità tra parchi dei Mulini e del Medio Olona. E via di questo passo fino all’atto finale, ovvero un’interrogazione, la numero 170 dell’ordine del giorno, volta a conoscere i “dati amministratori tra 1999 e 2004 sullo spostamento della stazione”.

Stabilire due scenari è fin troppo facile profezia: o il tutto sarà spalmato in più serate o in consiglio tireranno notte fonda. Già un record è stato stabilito. Alla ribalta se ne potrebbe affacciare un altro.

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts