A Castellanza parte l’iniziativa “la città è la nostra casa”

Lo slogan è accattivante e racchiude un intento preciso: coinvolgere i cittadini nel mantenimento in stato di decoro e piacevolezza del comune in cui vivono. L’amministrazione comunale di Castellanza ha lanciato l’iniziativa “La città è la nostra casa”.

L’obiettivo principale del progetto è, si legge in una nota della giunta retta dal sindaco Mirella Cerini, di “favorire il senso di appartenenza alla nostra comunità cittadina  mettendo in campo azioni di sensibilizzazione ed esperienze concrete sul tema della partecipazione attiva dei cittadini alla vita della città nelle sue diverse articolazioni”. Il progetto si articolerà in una serie di step.

Il primo passo è di carattere ecologico ed è denominato “Operazione città pulita”.  Il comune intende, al riguardo, in primo luogo “mettere in atto azioni di sensibilizzazione sul tema del contrasto all’abbandono dei rifiuti e attività di pulizia periodica di aree della città”. 

A occuparsi di tirare a lucido le aree verdi cittadine segnalate dall’Ufficio ecologia saranno i volontari civici in “aree che sono periodicamente soggetto all’abbandono dei rifiuti anche e soprattutto per la loro posizione periferica rispetto al centro abitgato”. 

La pulizia sarà effettuata con cadenza periodia.  “Sono particolarmente soddisfatta dell’avvio di questo progetto – afferma l’assessore ai servizi sociali Cristina Borroni – rappresenta infatti un passaggio importante nella collaborazione con i volontari civici che vengono sempre più coinvolti in attività strutturate e utili per la città , una collaborazione preziosa che è lo specchio di ciò che accade in famiglia, ciascuno, in base alle proprie capacità e disponibilità offre il suo contributo per il bene di tutti”.

Secondo il primo cittadino Mirella Cerini, “stiamo portando a pieno compimento uno dei contenuti fondanti del nostro programma amministrativo e cioè costruire e promuovere la capacità di cooperare e lavorare insieme secondo il principio di sussidiarietà che riconosce il valore delle iniziative che nascono dai cittaini come risposta a un bisogno collettivo”.

Un’iniziativa in cui i cittadini hanno quindi la possibilità di garantirsi direttamente quanto chiedono costantemente alle istituzioni affiancandone in modo concreto l’operato. 

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts